Biografia

Nato a Torino si è diplomato al Conservatorio “G. Verdi” della sua città con il massimo dei voti e la lode.
Nel 1978 entra a far parte dell’Orchestra dei Giovani della Comunità Europea “ECYO” diretta da Claudio Abbado e in seguito ricopre il posto di primo fagotto nell’Orchestra Mondiale della “Jeunesses Musicales”.
Nel 1981 con il “Trio d’Ance di Torino”, vince il primo premio al Concorso Internazionale di Belgrado.
Si laurea al Concorso Internazionale “F. Verganti” di Stresa e in seguito si afferma al Concorso indetto dalla RAI “Auditorium – Rassegna di Giovani Interpreti”, grazie al quale viene invitato a partecipare a numerosi programmi televisivi come: “Il solista e l’orchestra”, “Voglia di Musica” e “Musica a Palazzo Labia”.
Vanta una intensa attività solistica che lo ha visto interprete di un vasto repertorio che spazia dal Barocco alla musica contemporanea, con le orchestre della Rai di Torino, A. Scarlatti di Napoli, la European Community Chamber Orchestra, con la quale ha inciso concerti di A. Vivaldi, l’Orchestra da Camera di San Pietroburgo, I Virtuosi di Bucarest, la Filarmonica di Timisoara, I Pomeriggi Musicali, l’Angelicum di Milano, la Sinfonica di San Remo, l’Orchestra Internazionale d’Italia, la Camerata Ducale e la Sinfonica Abruzzese.
Ha fatto parte del “Quintetto a Fiati Italiano” con il quale ha tenuto recital negli Stati Uniti ed in Europa, registrando per Enti Radio Televisivi quali la BBC , la RAI , la RTSI , la Suisse Romande, collaborando con prestigiosi pianisti come Bruno Canino, Michele Campanella, Alexander Lonquich, Pascal Rogè, Nazzareno Carusi, Giuseppe Bruno.
Con il “Nuovo Quintetto Italiano” (composto da: Andrea Oliva - flauto, Francesco Di Rosa - oboe, Fabrizio Meloni - clarinetto, Luca Benucci  - corno) ha effettuato tournée in Europa e Sud America.
In veste di primo fagotto ha collaborato con le orchestre del teatro “Alla Scala” di Milano, Sinfonica Nazionale della Rai, Symphonica d’Italia, Rai di Torino, Comunale di Bologna, La Fenice di Venezia, Carlo Felice di Genova, Teatro Regio di Parma, sotto la guida di prestigiosi direttori quali L. Maazel, G. Pretre, E. Imbal, R.F. De Burgos, S. Bychkov, D. Renzetti, M. Viotti, Lu Ja, G. Gelmetti.
Ha inciso per le case discografiche Novello, Nuova Era, Ricordi, Dynamic Record per la quale ha registrato in prima mondiale con Salvatore Accardo “Tre duetti per Violino e Fagotto” di N. Paganini e la Naxos che lo ha visto interprete de “Il concerto in FA Maggiore” di J.N. Hummel.
Ha tenuto numerose Master-Classes in Europa, Stati Uniti e Sud America.
Attualmente è docente di fagotto al Conservatorio “G. Verdi” di Torino.

Il materiale scaricabile è disponibile nella sezione Press-Kit »»

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player